Droni e DJ lounge

Non capita tutti i giorni di essere invitati in DJ lounge e sale che rievocano il vecchio west. Vi starete chiedendo come mai io vi stia parlando di queste cose, dal momento che non siamo né un sito di musica, né un’ associazione di rievocazione storica.

Eppure stiamo parlando di prodotti altamente tecnologici, pura tecnologia immersa negli ambienti più originali ed esclusivi. Oggi vi parlerò della nostra visita molto speciale all’evento di dimostrazione dei Parrot Mini Drones e della presentazione della nuovissima action cam Ezviz S1.

Entriamo nel grande capannone dell’Areapergolesi, un immenso spazio dove i geni della BPress per l’occasione hanno pensato bene di arredare l’area in un deserto dell’Arizona, con tanto di strade infinite che si perdono nell’orizzonte, grotte e pozze di acqua. Element che sembrerebbero messi a caso, invece hanno tutti un perché. E questo perché sono i Mini droni! Parrot ha deciso di scherzare tutta la sua linea di droni, che siano di terra, di acqua o i più famosi droni volanti. Ogni veicolo ha il suo ambiente, ogni ambiente ha il suo abitante del deserto.

Abbiamo così potuto testare accuratamente tre tipologie di mini droni: il quadricottero, il drone terrestre ed il drone acquatico.

Parrot Airborne Drones – Quadricottero

IMG_20150707_131404

Il più famoso e conosciuto dei droni Parrot si restringe fino a diventare una piccola libellula che riesce ad atterrare con semplicità e precisione sul palmo della mano. Un plauso ai controlli (provato da un iPad Mini) che, a batteria carica, riescono a dare precisione e agilità al drone. Noi abbiamo provato, fin dalle prime volte, a farlo passare nelle caverne, sull’acqua e tra le rocce (anche tra i capelli!). Peccato che la batteria non duri così a lungo (circa 9 minuti), ma i temi di ricarica sono altrettanto brevi, per fortuna!

Parrot Jumping  – Drone di terra

IMG_20150707_131008

Questo drone salterio ha una particolarità: caricandolo, sarà possibile farli fare un salto. Ma la sorpresa e la precisione del salto, infatti calcolando potenza e direzione, potrete far saltellare il drone dal pavimento al divano, dal divano al tavolo con abbastanza facilità. Oppure, se siete in vena di avventure come noi, da un canyon all’altro!

Parrot Hydrofoil – Drone acquatico

IMG_20150707_130603

Premessa: per divertirvi con questo drone, sarà necessario avere a disposizione una pozza d’acqua priva di increspazioni. Il drone in questione non è il massimo da manovrare se siete in spazi relativamente ridotti (noi eravamo al limite secondo me). Infatti, disponendo  di una velocità minima alquanto alta, le virate saranno complesse. Di contro i comandi sono davvero intuitive e fin da subito potrete dominare l’acqua. Piccola chicca: muovendosi grazie alle pale poste su dorso (in posizione parallela al suolo permetteranno la virata sull’asse, alzate permetteranno movimenti in avanti e virate a destra o sinistra), è possibile rimuoverle per avere come per magia un piccolo drone volante.

Stanchi ma felici come dei bambini alla notte di Natale, ci rechiamo a gran velocità verso la Dj lounge del Brian&Barry building, dove una sorpresa ci attende. Infatti, prima che arrivassimo sul posto, nulla era stato rivelato di questo nuovo prodotto d’alta fascia dell’elettronica di consumo. Vi diremo la verità: temevamo che cosa avremmo potuto trovare all’ultimo piano dell’edificio…

IMG_20150707_182231

Ma le nostre paure erano completamente infondate, perché ecco che alla presentazione della Ezviz la S1 si rivela essere una action cam. E che action cam!

S1

IMG_20150707_184208

Video a 1080fps, GPS, WiFi, custodia impermeabile, e una miriade di accessori dedicati: da far invidia alla GoPro…

L’action cam è diretta a tutti gli amanti degli sport estremi, dal paracadutismo ai giri in moto. La presentazione ci ha davvero stupiti, soprattuto perché tutto della S1, dal rivestimento, al colore agli accessori è stato studiato nei più minimi particolari, senza tralasciare nulla al caso.

C2c

IMG_20150707_185412

Ezviz non si ferma solo alle action cam, ma punta anche alle webcam. Il primo prodotto è la C2, semplice ed elegante videocamera da 1.3mpx pensata per le videconferenze e che vanta massima portabilità: infatti grazie ad un magnete sarà possibile spostarla con estrema facilità. Pensata per le sale conferenze ma anche per chi ha necessità di spostarsi spesso., dalla presentazione sembra essere un prodotto eccellente, soprattuto perché è pensata per l’utente finale e le sue esigenze.

C2 mini

IMG_20150707_185701

La seconda webcam è meno prestante della prima. Pensata per le famiglie, presenta caratteristiche di base e un design semplice. Piccola e trasportabile, presenta una base magnetica, modulo WiFi, alimentazione USB, Micro Card SD (fino a 64GB) e una risoluzione video e foto HD da 1,2 mpx.

A1 Internet Alarm Kit

IMG_20150707_185043

Essendo l’azienda dietro Ezviz, la Hikvideo, leader nel settore degli allarmi professionali, nella linea di Ezviz per l’Italia non poteva mancare un kit d’allarme. L’A1 si distingue per la facilità d’installazione e d’uso. Ezviz afferma di aver pensato alle famiglie e non alle aziende o professionali per la creazione di questo kit. La centralina HUB compatta permette di gestire fino a 32 rilevatori e ad interfacciarsi con essi con estrema semplicità. Presenta un rilevatore volumetrie ad infrarossi ed un rilevatore d’apertura porte.

X3 Internet Recorder

IMG_20150707_185927

Per gestire tutta la grande mole di dati del kit d’allarme e delle videocamere, Ezviz ha pensato ad un network che possa gestire in autonomia e in modo efficiente tutti i video prodotti. X3 , modulo dal design compatto è estremamente silenzioso e affidabile. Permette una registrazione fino a 8 telecamere e la gestione da remoto (computer, tablet e smartphone) dei file archiviati.

C6 Internet Motorized Camera

IMG_20150707_185725

L’ultimo prodotto presentato da Ezviz, e forse quello più interessante dopo la action cam, è una sobria ed elegante videocamera motorizzata da 1.3 megapixel. Il corpo rotante (92º) ospita un illuminatore a raggi infrarossi fino a 5m, modulo WiFi, supporto a MicroSD card e presenta funzioni come l’audio detection, l’autotracking e privacy.

Insomma, una mattinata davvero interessante e ricca di novità del panorama tecnologico consumer: prima ci siamo emozionati e intrattenuti con le chicche Parrot, volando sull’acqua e attraversando canyon, poi ci siamo stupiti della tecnologia contenuta in piccole videocamere che sembrano delle normalissime web cam. Oggi abbiamo capito che piccolo non  significa andare al risparmio. No, piccolo è un sinonimo di innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *