Configurare il router ADSL con Teletu e altri gestori

181gdhhbdou7qjpgInternet è il nuovo che avanza, il progresso il simbolo di una società moderna. Quante volte vi sarà capitato di imbattervi in uno slogan di questo tipo, leggendo una rivista qualsiasi o buttando l’occhio su una pubblicità. Uno strumento indispensabile per restare in contatto col mondo, informarsi, svagarsi, lavorare. Internet è tante cose messe assieme, ma soprattutto è qualcosa di concreto una realtà virtuale e allo stesso tempo tangibile che opera nel presente.

E proprio nel presente, tralasciando per un attimo sofismi e riflessioni profonde, può capitare di non riuscire ad accedervi perchè la configurazione del modem non è stata effettuata correttamente. In questo caso non bisogna allarmarsi, ma provare a risolvere i problemi con gli strumenti a nostra portata. Innanzitutto i gestori telefonici offrono un servizio di assistenza telefonica, tra i quali Teletu. Ma se la fretta di sistemare le cose nel minor tempo possibile, non riuscite a trovare il numero necessario cosa fare? Semplice, su internet esistono degli ottimi siti trovanumeri come ad esempio questo, che in pochi click vi consente di trovare il numero desiderato o come esposto nel caso precedente, il numero verde Teletu.

L’intento di questa guida però, è quello di spiegarvi come configurare il vostro router, sia che abbiate un abbonamento con Teletu che con qualsiasi altra compagnia. Perciò ecco in pochi e semplici passi come sistemare le cose senza richiedere l’aiuto di nessuno, impostando in pochi minuti i parametri necessari.

Per cominciare assicuratevi di scegliere un modem standard, come quelli che si trovano normalmente in commercio, ed evitare quelli marchiati con il logo di un gestore. In secondo luogo, dopo aver acceso il computer ed aver collegato il modem utilizzando un cavo ethernet, è sufficiente aprire il browser internet installato (Google Chrome, Internet Explorer ecc..) e inserire il proprio indirizzo IP nella barra degli indirizzi. Nel caso in cui foste all’oscuro di questi dati, in fondo sono riportate due pratiche tabelle: la prima con una lista di indirizzi IP, Username e Password ( ove richiesto) e un’altra con la lista dei parametri da configurare, a seconda del gestore scelto.

Per questioni di praticità abbiamo riportato i settaggi di cinque tra le compagnie più importanti nell’intero panorama italiano, come Alice, Infostrada, Teletu, Tiscali e Fastweb. Questi valori, una volta effettuato l’accesso al menù di configurazione (chiamato in alcuni casi Setup) andranno inseriti con molta attenzione negli appositi campi, seguendo le indicazioni fornite nella tabella 2.

Eseguiti queste semplici operazioni non resta che abilitare il DHCP nel caso in cui non fosse già operativo come impostazione predefinita. Attenzione, è importante impostare tutti i sistemi operativi che sfruttano la medesima connessione in maniera che questi possano assegnare gli indirizzi IP in modo dinamico e automatico. E ora non vi resta che godervi in tutto relax la vostra nuova connessione ed entrare in rete!

Tabella 1

Gestore Indirizzo IP Nome Utente Password
Alice 192.168.1.1
Asus 192.168.1.1 admin admin
Atlantis Land 192.168.1.254 admin atlantis
Belkin 192.168.2.1
Buffalo 192.168.11.1 root
Digicom 192.168.1.254 admin
D-Link 192.168.1.1 admin admin
Fritz! 192.168.178.1
Linksys 192.168.1.1 admin admin
Netgear 192.168.0.1 admin password
Nilox 192.168.1.1 Admin Admin
Sitecom 192.168.0.1 admin admin
TP-Link 192.168.1.1 admin admin
Zyxel 192.168.1.1 1234
3Com 192.168.1.1 admin

Tabella 2

Alice Infostrada Teletu Tiscali Fastweb
VPI 8 8 8 8 8
VCI 35 35 35 35 36
Incapsulamento LLC oppure VCMUX/NULL LLC oppure VCMUX/NULL LLC oppure VCMUX/NULL VCMUX/NULL LLC
Protocollo PPPoE oppure PPPoA PPPoE oppure PPPoA PPPoE oppure PPPoA PPPoA

IPoE (RFC 2684Bridged) oppure

RFC 1483Bridged

Modulazione

Multimode

Multimode

Multimode

Multimode

Multimode o Auto

Nome Utente aliceadsl benvenuto Fornita dal gestore Fornita dal gestore
Password aliceadsl ospite Fornita dal gestore Fornita dal gestore
Note

DNS automatici;

DNS automatici;

DNS automatici; protocollo di autenticazione PAP o CHAP;

DNS automatici;

DNS automatici;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *